Coronavirus, via libera alla fase 2 per l'ospedale di Terni: ecco cosa avverrà

Il commissario straordinario Casciari e il 'collega' della Asl 2 Di Fino hanno stretto l'accordo: si parte lunedì. Più infermieri e collaborazione con l'ospedale di Narni per lavorare all'alta specialità al 'Santa Maria'

Andrea Casciari

Da lunedì scatta la ‘fase 2’ nelle due aziende sanitarie del Ternano: azienda ospedaliera Santa Maria e Asl 2 hanno raggiunto un accordo per gestire il passaggio dall’attuale situazione a quello che, di fatto, rappresenta il futuro prossimo del polo sanitario provinciale dove l’ospedale di Terni farà soprattutto ‘alta specializzazione’. Il commissario straordinario dell’Asl 2 Massimo De Fino ha firmato la delibera che accoglie le richieste della direzione ospedaliera di Terni e che prevede di mettere a disposizione del Santa Maria, temporaneamente, cinque unità di personale dipendente Asl di cui due infermieri di sala operatoria e tre strumentisti.

“Da lunedì potremo contare su cinque infermieri in più - dice il commissario straordinario del Santa Maria Andrea Casciari - ci consentiranno di aumentare le sedute operatorie rivolte alla cura di tutte le patologie oncologiche in un momento di emergenza in cui il nostro personale infermieristico è prevalentemente impegnato nelle terapie intensive per la gestione dei pazienti Covid. Per contro, come previsto dall’accordo, i chirurghi dell’ospedale di Terni effettueranno interventi chirurgici per patologie cosiddette minori o a bassa complessità presso il presidio ospedaliero di Narni”.

Obiettivo: l’ottimizzazione delle attività assistenziali e di cura e l’abbattimento delle liste di attesa.

“L’integrazione in termini di risorse umane, servizi e tecnologie tra azienda ospedaliera di Terni e Asl 2 - aggiunge Casciari - è stata e continua ad essere fondamentale in questa fase di emergenza e deve rappresentare il cardine del consolidamento di una rete integrata ospedale-territorio post-emergenza, che sarà alla base dell’efficientamento dei servizi sanitari e dell’appropriatezza clinica e organizzativa dei percorsi sanitari”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’emergenza dunque si farà al Santa Maria per supportare lo svolgimento di attività chirurgiche oncologiche non procrastinabili e non effettuabili a Narni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Coronavirus, nuovo balzo dei ricoverati e cinque decessi. A Terni cresce di cento unità il numero di Covid+

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento