Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Collescipoli

“Danni irreparabili se non si interverrà in tempi rapidi distruggendo per sempre pezzi della memoria del borgo”. GALLERIA FOTOGRAFICA

Appello dell’associazione culturale ‘L’Astrolabio di Collescipoli’: “Forte degrado presso il campanile della collegiata di Santa Maria Maggiore e la torre dell’orologio dell’ex palazzo comunale”

Un gioiello che meriterebbe maggiore attenzione. Nonostante gli interventi di manutenzione, alcuni dei quali in arrivo, il borgo di Collescipoli presenta alcune criticità irrisolte. Eppure tra il turismo religioso (camminamenti francescani) che interessa direttamente la frazione, monumenti storici e vie caratteristiche, ci sarebbe il modo per rilanciare un centro troppe volte dimenticato. L’associazione culturale ‘L’Astrolabio di Collescipoli’ nella persona di Giuseppe Rogari ha diffuso una lettera per sollecitare degli interventi su due punti nevralgici del paese, ossia il campanile della collegiata di Santa Maria e la torre dell’orologio dell’ex palazzo comunale.

Riceviamo e pubblichiamo: “Ci appelliamo alla sensibilità delle autorità competenti per il patrimonio culturale e storico del territorio per segnalare due situazioni di forte degrado di altrettanti simboli del borgo di Collescipoli: il campanile della collegiata di Santa Maria Maggiore e la torre dell’orologio dell’ex palazzo comunale. Il campanile della collegiata di Santa Maria rischia di crollare da un momento all’altro, come verificato da recenti ispezioni. Le colonne delle bifore sono spezzate e i prospetti del campanile presentano profonde fenditure. Durante la cerimonia di inaugurazione dei lavori di risanamento e recupero della facciata della collegiata, l’architetto Paolo Leonelli, lanciò pubblicamente un grido di allarme sulla stabilità strutturale del campanile”.

GALLERIA FOTOGRAFICA 

Le criticità sottolineate: “Si sperava in un intervento, ma ad oggi nulla è stato fatto, cosicché si rischia il crollo di una parte fondamentale del monumento barocco più importante della bassa Umbria che, lo ricordiamo, conserva il primo organo barocco italiano ovvero l’organo Hermans. Senza dimenticare che sulla torre campanaria conservato un raro orologio a sei ore seicentesco modellato su pochi progettati dal Borromini”.

Dal campanile alla ex sede del municipio: “La seconda situazione riguarda l’ex palazzo comunale di Collescipoli, interessato circa quindici anni fa da un bellissimo restauro, e dove da tempo percolazioni d’acqua piovana stanno compromettendo la facciata. E’ probabile che l’acqua stia penetrando anche nel vano adibito al meccanismo dell’orologio settecentesco e nelle stanze adibite all’archivio storico. Per entrambi gli edifici, i danni potrebbero essere irreparabili se non si interverrà in tempi rapidi, distruggendo per sempre pezzi della memoria del borgo e dell’intero territorio ternano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Danni irreparabili se non si interverrà in tempi rapidi distruggendo per sempre pezzi della memoria del borgo”. GALLERIA FOTOGRAFICA
TerniToday è in caricamento