Cronaca

Trecento chiamate in un solo mese al numero 112 di emergenza: “Minacce e molestie a mezzo telefono”

Un cittadino tedesco, classe 1967, è stato deferito dai carabinieri del comando compagnia di Amelia alla procura della Repubblica di Terni

foto di repertorio

E’ stato deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica di Terni, a conclusione di indagini partite dal comune di Montecastrilli, per i reati di ‘interruzione/turbativa di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità, di minaccia a Pubblico ufficiale e ad Incaricato di un pubblico servizio, di molestie a mezzo telefono e di oltraggio a Pubblico ufficiale. Secondo la ricostruzione dei carabinieri del comando compagnia di Amelia, il presunto autore, si tratterebbe di un cittadino tedesco classe 1967, domiciliato in provincia di Terni, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, nello scorso mese di febbraio, avrebbe eseguito circa 300 chiamate sul Numero unico di emergenza 112 e sulla utenza del comando stazione carabinieri procedente senza reali necessità o esigenze specifiche. Nel contempo minacciando gli operatori che rispondevano al telefono, con il solo intento di creare una turbativa e disservizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trecento chiamate in un solo mese al numero 112 di emergenza: “Minacce e molestie a mezzo telefono”

TerniToday è in caricamento