rotate-mobile
Cronaca

Tornano le siringhe al parco Le Grazie di Terni: “Facciamo qualcosa per tutelare i nostri figli”

La denuncia di Corrado Puliatti, sacerdote ortodosso della chiesa ucraina. L’area verde è inserita nel progetto per l’installazione di nuovi sistemi di videosorveglianza

Qualche tempo fa, una breve passeggiata “fruttò” un bottino di circa 40 siringhe. Ieri, due passi nell’area verde del parco Le Grazie a Terni sono bastati per incappare ancora in un’altra siringa. “La situazione non cambia, dobbiamo fare qualcosa almeno per tutelare i nostri figli”.

La denuncia porta la firma di Corrado Puliatti, siciliano di nascita e ternano d’adozione, sacerdote ortodosso della chiesa ucraina, che si batte da sempre contro le mafie, la droga, la prostituzione e gli abusi sui più fragili.

siringhe parco le grazie terni-2Oggetto della segnalazione è l’area verde che soltanto qualche tempo è stata oggetto di un intervento di pulizia e che, da allora, è tornato ad essere frequentata da tante persone, compresi tanti bambini. Un primo “blitz” nell'ottobre del 2021 aveva permesso a Puliatti di raccogliere un sacchetto piuttosto voluminoso di siringhe. L'iniziativa allore sollecitò l'interessamento dell'amministrazione comunale che portò anche alla costituzione di un presidio di sorveglianza dell'area. Ieri la nuova scoperta che sta a significare che, nonostante il parco venga chiuso nelle ore notturne, questo non lo preserva dall’essere trasformato in palcoscenico di pericolose avventure.

Doppiamente rischiose: per chi l’eroina la usa e per chi, suo malgrado, rischia di incappare in qualche ago. “Se dovesse succedere ad un bambino – commenta Puliatti – questo sarebbe ancora più grave”.

Bisogna correre ai ripari, insomma. E magari accelerare sul progetto “parchi sicuri”, deliberato dalla giunta comunale di Terni a dicembre 2021. Il piano prevede l’installazione di 32 telecamere in diverse aree verdi della città per un investimento complessivo di circa 145mila euro. Tra gli spazi oggetto dell’intervento c’è anche il parco delle Grazie – che stasera, tra l’altro, ospiterà per la prima volta una Via Crucis – e che dovrebbe essere fornito di 4 telecamere speed dome (rotanti a 360 gradi) e 2 telecamere fisse.    

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano le siringhe al parco Le Grazie di Terni: “Facciamo qualcosa per tutelare i nostri figli”

TerniToday è in caricamento