menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Laboratorio stupefacente, aveva in casa un chilo e mezzo di marijuana

Arrestato un ventenne: l’erba era frutto della produzione nella serra domestica attrezzata con tutte le apparecchiature del caso

Dal produttore al consumatore: marijuana a chilometri zero. In manette un ventenne di Capitone, frazione di Narni: in casa i carabinieri hanno trovato un chilo e mezzo d’erba fai date e anche qualche grammo di hashish. Oltre a tutta una serie di attrezzature per la produzione domestica, materiale per il confezionamento della droga e mille euro in contanti, probabile frutto del business che il ragazzo era riuscito a mettere in piedi.

DROGA CAPITONE BIS-2L’operazione è stata portata a termine dai militari della stazione di Narni scalo che hanno perquisito l’appartamento in cui il giovane, incensurato e di origine boliviana, aveva allestito questa “industria” da sballo. In casa i carabinieri hanno infatti trovato lampade Uva per garantire la giusta dose di luce alle piante, un essiccatore e un trita erba di tipo industriale, oltre ovviamente a numerosi barattoli di vetro all’interno dei quali la sostanza stupefacente veniva conservata.

Il ragazzo è stato arrestato per produzione, detenzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti e trasferito al carcere di vocabolo Sabbione. Ora, agli investigatori spetta il compito di tentare di ricostruire la rete di clienti del pusher dal pollice verde.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento