Ecco i 'furbetti' dell'impermeabile, alla cascata delle Marmore abusivi in azione

Comprano il biglietto ed entrano come turisti normali, invece poi tirano fuori dagli zaini impermeabili da vendere al prezzo doppio ai turisti sprovveduti. I gestori: "Non possiamo perquisirli, noi facciamo tutto ciò che ci compete e segnaliamo a chi di dovere"

Non solo rose e ombrelli in centro. Ora spuntano pure i ‘furbetti’ dell’impermeabile. Accade alla cascata delle Marmore dove vari ambulanti abusivi si piazzano lungo i sentieri e vendono ai visitatori giubbini impermeabili a un prezzo maggiorato rispetto a quello dei normali negozi autorizzati di souvenir o nelle biglietterie. Si tratta di cifre modeste, ma il fenomeno ha assunto una certa consistenza e i gestori stanno cercando di porvi rimedio.

Spesso si tratta di impermeabili riciclati o rubati, ma ci sono anche quelli ben sigillati, acquistati chissà dove, un raggiro ai danni dei turisti. A quanto pare, per entrare all’opera, vengono scelte posizioni strategiche e più gettonate come il balcone degli innamorati. In azione sarebbero almeno in due o tre soprattutto nei giorni di massimo afflusso turistico, dunque nei fine settimana e nei giorni festivi. Così, chi non aveva  acquistato legalmente un impermeabile al prezzo di un euro, poi lo compra a 2 o a 3 euro. Un fenomeno che esiste da mesi che, a conti fatti, raggiunge anche introiti non del tutto irrilevanti. Le proteste non sono mancate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Noi facciamo tutto quello che è nelle nostre competenze – spiega Maurizio Santini per conto dell’attuale gestore (l’Ati Vivaticket, Umbria Risorse, Troiani, Didasko e Montemeru, ndr) – all’ingresso informiamo sempre i visitatori che occorre un impermeabile, ma non possiamo costringerli a comprarlo e il più delle volte non ci ascoltano. Per il resto, abbiamo segnalato il fatto ogni volta che ci è stato riferito a chi spetta fare i controlli, ovvero ai vigili urbani che intervengono. Poi però i venditori si ripresentano”. Non è neppure tanto semplice bloccarli: “Entrano con lo zaino sulle spalle – precisa Santini - pagano regolarmente il biglietto come qualsiasi turista, mica possiamo perquisirli, questo non ci compete. Tra l’altro, quando si accorgono della presenza dei nostri operatori lungo i vari sentieri, riescono a nascondersi con facilità e a sfuggire alle verifiche”. Una vicenda, in ogni caso, poco gratificante per l’immagine della Cascata e della città. “Purtroppo – rimarca Santini – questa situazione si verifica pure in altre parti d’Italia, al Colosseo ad esempio il venditore abusivo è all’ordine del giorno. Certo non è da giustificare, però non siamo certo gli unici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento