Cronaca Amelia

“Se ci tieni a tua figlia, sposta i voti da quelle persone”, lettera di minacce all’ex assessore: si indaga

La missiva anonima è stata recapitata a fine settembre a Fausto Varazi, esponente del Pd e già membro delle giunte Lama, Bellini e Sensini al Comune di Amelia. Spedita alcuni giorni prima, ora è nelle mani dei carabinieri

“Se ci tieni a tua figlia, devia i voti da quelle persone”. Minacce pesanti e molto precise sono state rivolte a Fausto Varazi, esponente del Partito democratico – fa anche parte della commissione di garanzia provinciale dem – e già assessore nelle giunte comunali di Amelia di Luciano Lama, Fabrizio Bellini e Giorgio Sensini.

La lettera anonima è arrivata nella cassetta della posta di Varazi lo scorso 22 settembre. Il giorno dopo è stata presentata denuncia ai carabinieri di Amelia che hanno acquisito la missiva e avviato le indagini.

Recapitata per posta ordinaria è stata probabilmente spedita tre o quattro giorni prima della data di ricezione: sul francobollo è impresso il timbro del centro di smistamento di Fiumicino, dove passa la corrispondenza diretta in Umbria.

Le minacce, molto pesanti e rivolte direttamente alla figlia dell’esponente dem, sono molto circostanziate e fanno riferimento alla campagna elettorale che ha portato alle elezioni amministrative degli scorsi 3 e 4 ottobre. Varazi viene “invitato” a “deviare” i suoi voti. In particolare, si fa riferimento ad alcuni candidati, con la promessa che dovessero “arrivare a podio”, ci sarebbero state delle gravi conseguenze.

La missiva è stata composta con delle lettere probabilmente stampate al computer e poi assemblate tra loro con dello scotch. Qualche elemento potrebbe arrivare dall’analisi di eventuali impronte digitali presenti sul foglio, ma le indagini sono in corso.

La notizia è confermata dallo stesso Varazi che preferisce al momento non commentare data la delicatezza e la gravità della situazione, limitandosi a dire di non aver voluto rendere pubblica la cosa durante la campagna elettorale per evitare di “inquinare” il clima che ha portato alle urne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Se ci tieni a tua figlia, sposta i voti da quelle persone”, lettera di minacce all’ex assessore: si indaga

TerniToday è in caricamento