Coronavirus, il panificio ternano a supporto delle famiglie in difficoltà: “Un’idea nata con il cuore”

L’iniziativa ideata dal panificio Belli per aiutare le persone in difficoltà: “Stavamo studiando cosa fare per poterci mettere a disposizione in questa fase di emergenza”

foto di repertorio

“Se sei preoccupato per te o per i tuoi bambini, hai difficoltà per quanto riguarda colazione, pranzo e cena. Sentiti libero di contattarmi senza paura, colpa o vergogna. Faremo il possibile per aiutarti, magari con un filone di pane. Faremo del nostro meglio”. Un post su facebook semplice quanto efficace e diretto. Alle 9,18 di domenica 28 marzo è stato lanciato dalla pagina del panificio Belli in soccorso di chi sta facendo i conti non solo con l’emergenza sanitaria. L’iniziativa si è rapidamente diffusa sui social, tra condivisioni e like, provocando consensi diffusi tra gli utenti. “Non sentirti in imbarazzo, non sarai giudicato. Tutti prima o poi abbiamo bisogno di aiuto in questa vita. Chi è più fortunato deve aiutare chi lo è meno.
Piuttosto che fomentare rivoluzioni o sciacallaggio – è scritto all’interno - piuttosto che condividere o mettere like su video di gente che minaccia di assaltare gli alimentari o di fare la guerra in strada, aiutiamoci fra noi, puntiamo tutto sull'altruismo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un’idea nata con il cuore

Un’iniziativa nata con il cuore da un’idea di mio fratello, anche a seguito della scomparsa di un nostro caro – affermano dal panificio - Stavamo studiando cosa fare per cercare di poterci mettere a disposizione, nel nostro piccolo, in questa fase di emergenza. L’intento è quello di aiutare le persone in difficoltà. Ci sono uomini e donne che si trovano - in questo momento - senza reddito ed era giusto fare qualcosa per sostenerli. Non è stata concepita per secondi fini, a scopi pubblicitari od altro. Alla fine ci è esplosa sotto le mani ed è bellissimo vedere la partecipazione di tanta gente. Capita spesso, come accade a Napoli ad esempio, che molti clienti lasciano in sospeso il pane. Fa davvero piacere. Siamo in contatto anche con le parrocchie di Borgo Rivo e Gabelletta per aiutare le famiglie in difficoltà”. Dal panificio poi rimarcano: “Vogliamo sottolineare che questa nostra iniziativa non ha alcun fine, se non quello di poter contribuire ad aiutare chi ne ha bisogno". Un ulteriore motivo che ci rende orgogliosi di essere ternani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento