Emergenza Coronavirus, una splendida notizia arriva dalla struttura del ternano: negativi tutti i test

La lieta comunicazione è arrivata direttamente dalla pagina ufficiale del comune di Porano, dopo le preoccupazioni emerse nei giorni scorsi

foto di repertorio

Apprensione, preoccupazione ma alla fine un bel sospiro di sollievo tirato. Stamattina il personale della casa di San Bernardino è stato sottoposto ai test rapidi che ha dato esito negativo. Lo comunica l’amministrazione comunale di Porano, dopo aver ringraziato l’assessore alla regione Luca Coletto per essersi prodigato in tal senso.

“La bellissima notizia di oggi riguarda il personale della Casa di San Bernardino delle suore Francescane di Maria risultato negativo ai test rapidi effettuati stamani dalla Asl n.2. Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti i dipendenti e le dipendenti della Casa per aver garantito e continuare a garantire l'assistenza a tutte le suore”.

La vicenda

Nei giorni scorsi una suora presente all’interno della struttura era risultata positiva al tampone e trasportata all’ospedale di Foligno. Successivamente altre, tra personale e consorelle, avevano accusato degli stati febbrili provocando la comprensibile preoccupazione generale. Ieri la brutta notizia. Una suora di 91 anni è deceduta anche se, è opportuno sottolinearlo, non era stata sottoposta a tampone e quindi non si potrà mai constatare una sua eventuale positività al Coronavirus. Detto ciò la Regione si è mossa di concerto con la Usl2 Umbria effettuando i test rapidi. Stamattina la lieta notizia per tutta la comunità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento