Comune di Terni, focus sullo sport dilettantistico: “Tariffe agevolate e annullamento dei canoni di affitto”

Il mondo sportivo in sofferenza, le richieste dei gruppi consiliari di minoranza in questa fase di emergenza legata al Coronavirus. Mirino su palestre comunali

foto di repertorio

La paralisi ha colpito indistintamente tutto lo sport, senza alcun tipo di distinguo. I campionati sono fermi, le attività bloccate e non ci sono certezze su quando e come si tornerà a giocare. Se ad esempio il calcio ‘maggiore’ sta tentando il tutto per tutto per poter tornare sui campi di gioco, quello minore è consapevole delle sofferenze sulle quali si dovrà confrontare. Molte società del territorio infatti, grazie a sagre e feste di paese, potevano beneficiare di introiti da poter riutilizzare in vista della stagione avvenire. Così come le sponsorizzazioni e tutte le interconnessioni legate al mondo dilettantistico (prima squadra e settore giovanile).

Una tematica che non riguarda solo il pallone, abbraccia virtualmente tutti quegli sport i quali vengono praticati da senior e junior, e purtroppo tornerà presto in auge, soprattutto nella fase di ricostruzione e progressiva ripresa. Una delle problematiche di maggior rilevanza, già evidenziatasi nei mesi precedenti, è l’utilizzo delle strutture per potersi allenare. Costi di gestione che potrebbero alimentare ulteriormente la situazione già, di per sé, complessa. I capigruppo di minoranza focalizzano l’attenzione sulle palestre comunali, dopo le sollecitazioni raccolte dal mondo sportivo:

I gruppi consiliari di minoranza (Senso civico, M5S, PD, Terni Immagina) raccolgono le richieste che vengono dal mondo sportivo in questi giorni e con una nota congiunta chiedono all'amministrazione comunale di rispondere e di indicare quali interventi specifici intende porre in essere. Riportano inoltre l'attenzione sulla situazione delle palestre comunali.

"Chiediamo interventi specifici a favore dello sport dilettantistico e di base, che è elemento essenziale per la tenuta e la coesione sociale. Le sollecitazioni che provengono dal mondo sportivo devono essere valutate e ottenere una risposta veloce. Chiediamo un intervento immediato al comune di Terni sull'impiantistica sportiva pubblica. Chiediamo che vengano annullati gli eventuali canoni o affitti per l'anno sportivo in corso e per tutta l'annualità 2020 e 2021.

Inoltre, chiediamo che le tariffe delle utenze siano agevolate, ridotte e contenute. Ugualmente si vada ad incidere sui tributi locali che gravano sulle associazioni sportive. Chiediamo che si sfrutti questo periodo per accelerare la messa in sicurezza e assicurare le condizioni di agibilità delle palestre comunali"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento