rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

“Ennesima giornata di follia nel carcere di Terni: tre agenti feriti per bloccare un detenuto”

“È ormai da parecchio che si è creata una frattura tra personale e direttivo del reparto, i poliziotti non si sentono più tutelati” l’analisi di Roberto Esposito del Sarap

“Ennesima giornata di follia e violenza nell'Istituto ternano dio vocabolo Sabbione”. Secondo quanto riporta il segretario nazionale del Sarap ovvero Roberto Esposito: “Nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 21 novembre, un detenuto con problemi psichiatrici per futili motivi è andato in escandescenza e ha letteralmente distrutto le vetrate dell'ufficio agenti con la macchinetta dell'idrante antincendio. Gli agenti sono intervenuti prontamente riuscendo a bloccarlo a fatica, tre di loro sono rimasti feriti, di cui uno ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso”.

Il segretario poi analizza la situazione all’interno della casa circondariale: “Si fa sempre più difficile e cresce il disappunto degli agenti che da tanto tempo denunciano le condizioni di lavoro, mettendo quotidianamente a serio rischio la propria incolumità fisica. È ormai da parecchio che si è creata una frattura tra personale e direttivo del reparto, i poliziotti non si sentono più tutelati, al Sarap come organizzazione sindacale, risulta ormai lapalissiano l'assenza di deterrenti messi in atto dal vertice per ripristinare l'ordine e la sicurezza all'istituto di Sabbione, evidenziando un'assenza di gestione adeguata. Pertanto – conclude - si ritiene utile la rimozione urgente del direttore e comandante, ratificato il tutto da una urgente ispezione ministeriale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ennesima giornata di follia nel carcere di Terni: tre agenti feriti per bloccare un detenuto”

TerniToday è in caricamento