Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Espulsi due stranieri dalla polizia di stato ed accompagnati alla frontiera: “Numerose condanne per un quarantenne”

Gli accertamenti dell’ufficio immigrazione della Questura di Terni dopo la richiesta di rilascio del permesso di soggiorno

foto di repertorio

Un tunisino di 40 anni e un cittadino albanese sono stati espulsi, dal territorio italiano, a seguito dei controlli effettuati dalla polizia di stato. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il primo citato, è stato accompagnato venerdì 19 marzo al Centro di Permanenza e Rimpatrio di Potenza, per il successivo rimpatrio nel suo paese di origine. L’uomo, dopo numerose condanne, tra cui una a 9 anni e 4 mesi per omicidio preterintenzionale della Corte di assise di appello di Perugia. Inoltre un’altra della Corte di appello sempre del capoluogo, a tre anni e 8 mesi per vendita di stupefacenti. Infine un’ulteriore a 4 anni, oltre ad una sanzione di 14.000 euro, della Corte di appello di Napoli, per aver detenuto all’interno del proprio corpo cinque ovuli di cocaina, era stato sottoposto alla sorveglianza speciale. Al termine della misura, aveva fatto richiesta di permesso di soggiorno. A seguito degli accertamenti l’ufficio Immigrazione della Questura di Terni, diretto dal commissario Paolo Suraci considerati i gravi precedenti penali, ha rifiutato il rilascio del titolo e, di conseguenza, è stata disposta l’espulsione con accompagnamento coatto alla frontiera.

Un cittadino albanese, fermato dalla Polizia di stato durante un controllo di routine, è risultato irregolare in Italia è stato espulso dall’Ufficio Immigrazione. A seguito del provvedimento di espulsione, in sede di udienza, il Giudice di pace di Terni ha convalidato la misura, che verrà eseguita venerdì 19 marzo con accompagnamento coatto alla frontiera aerea di Fiumicino, per il primo volo disponibile per Tirana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulsi due stranieri dalla polizia di stato ed accompagnati alla frontiera: “Numerose condanne per un quarantenne”

TerniToday è in caricamento