rotate-mobile
Cronaca

Fece il più lungo dirottamento d’aereo della storia e uccise la moglie, ecco chi era Luciano Porcari

L’orvietano, all’età di 84 anni, è stato trovato senza vita nella sua casa a Terni

Fu protagonista del più lungo dirottamento d’aereo della storia e, quasi venti anni dopo dall’accaduto, fu condannato all’ergastolo per ave ucciso la moglie. È morto a Terni, all’età di 84 anni, Luciano Porcari. Di origine orvietana, Porcari è stato trovato senza vita nella sua abitazione a Terni dove viveva con l’obbligo di presentazione alle forze di polizia, dopo essere stato scarcerato al termine di una lunga detenzione. 

Nel maro del 1977, Porcari dirottò per tre giorni (tra il 14 e il 16 marzo) un Boeing 727 della compagnia aerea Iberia tenendo in ostaggio ventinove passeggeri e sette uomini di equipaggio  da Barcellona ad Abidjan (Costa d’Avorio) poi a Torino, a Varsavia e a Zurigo, dove l'uomo venne catturato e dove l’aereo atterrò per aver finito il carburante. Il motivo del folle gesto fu quello quello di costringere la giovane moglie Isabella, figlia di un ricco politico della Costa D’Avorio, a far venire con lui in Italia i loro tre figli. Per il dirottamento, Porcari fu condannato a dieci anni di carcere. 

Ma l’orvietano si rese protagonista anche di un altro fatto di cronaca. Nel maggio 1995, Porcari venne condannato all’ergastolo per l' assassinio della ex convivente Roberta Zanetti, un'infermiera di 27 anni, di Castel Viscardo, e del ferimento della madre della donna. In questo caso, il motivo fu il mancato affidamento della figlia di tre anni. Porcari non dava notizie da un paio di giorni e quindi è stata compiuta una verifica nella sua abitazione. Secondo gli accertamenti, il decesso è avvenuto per cause naturali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fece il più lungo dirottamento d’aereo della storia e uccise la moglie, ecco chi era Luciano Porcari

TerniToday è in caricamento