“Focolaio Covid in Regione, ora effettuare i tamponi a tutti i dipendenti”

La richiesta di Cgil, Cisl e Uil dopo la positività dell’assessore Melasecche, del direttore Nodessi e di due persone dello staff: verifiche anche negli altri enti pubblici dove il personale sia entrato in contatto con i contagiati

Palazzo Donini, sede della giunta regionale

“Apprendiamo dagli organi di stampa della positività al virus Covid19 dell’assessore regionale Enrico Melasecche, del direttore Stefano Nodessi e di due persone dello staff, mentre sono in corso ulteriori accertamenti su altri collaboratori. Nell’augurare una pronta guarigione ai soggetti interessati, esprimiamo forte preoccupazione per i dipendenti pubblici che in questi giorni sono entrati in contatto con i contagiati, anche considerando il ruolo politico e tecnico di alto livello delle cariche ricoperte che nell'esercizio delle loro funzioni vengono giornalmente a contatto con dipendenti e cittadini”.

LEGGI | Coronavrus, contagiati l'assessore Melasecche e il direttore Nodessi

A scriverlo in una nota congiunta sono i sindacati territoriali e aziendali Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl che chiedono che siano effettuati i tamponi a tutti i dipendenti dell’ente Regione Umbria e verifiche anche negli altri enti pubblici (agenzie regionali, comuni, province ed altro) dove il personale sia entrato in contatto con i soggetti contagiati.

“Ci risulta che la Regione abbia già provveduto alla chiusura delle propria sede di piazza Partigiani - continuano i sindacati - Chiediamo una verifica attenta anche nelle altre sedi istituzionali, al fine di tutelare tutti i soggetti che possono essere venuti a contatto con i positivi, a partire dai dipendenti pubblici e dai cittadini che nel quotidiano si recano nelle sedi della Regione, ciò per evitare l’espandersi del contagio ed una paralisi del servizio pubblico del comparto delle funzioni locali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindacati hanno richiesto, insieme alla rsu della Regione Umbria, un incontro urgente con l’amministrazione regionale per conoscere meglio i dettagli e condividere le misure di sicurezza da mettere in campo per le prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento