Furgone con targa polacca contro un'auto dopo una lite per il traffico, sanzionato sessantenne

Dopo il diverbio avvenuto in viale Trento e l'intervento degli agenti del Radiomobile, un residente a Narni si è visto sequestrare il veicolo per l'applicazione del decreto Salvini

Cara è costata a un sessantenne residente a Narni una cosiddetta “alzata d'ingegno” a seguito di un diverbio tra automobilisti. Tanto che oltre alla multa, all'uomo è stato anche sequestrato il furgone, con targa polacca, a seguito dell'applicazione del decreto Salvini entrato in vigore a dicembre.

Un diverbio come tanti, avvenuto in viale Trento, tra l'uomo alla guida del furgone e un automobilista si è concluso con una collisione volontaria causata proprio dal sessantenne che ha ben pensato di centrare l'auto per vendicarsi della lite e di allontanarsi.
Gli agenti del Radiomobile e il personale dell’Ufficio Infortunistica stradale hanno poi raggiunto il conducente dell'automezzo in via Guazzaroni dove, dopo poco, si è presentato anche il conducente dell’autocarro con targa polacca, tornato sui suoi passi.

A carico di quest’ultimo è scattata una sanzione da oltre 700 euro ed il sequestro del veicolo per effetto delle modifiche introdotte alla circolazione dei veicoli esteri dal decreto Salvini dello scorso dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento