Calze, lamette e spray anti zanzare: le ladre fanno razzia nei negozi di Terni, prese dalla polizia

Tre persone denunciate dagli agenti della squadra volante a Borgo Rivo e lungo corso Tacito: per due l’accusa è di taccheggio, mentre l’altra non ha rispettato il decreto di espulsione

Sabato di furti a Terni, intervento della polizia di Stato. Sono tre le persone denunciate nel fine settimana, nel corso dei controlli del territorio: si tratta di tre donne, fermate in diverse operazioni della squadra volante.

Due ragazze, entrambe rumene, sono state bloccate dagli agenti appena uscite da due negozi dopo aver fatto scattare l’allarme antitaccheggio. In entrambi i casi, sono stati i commessi a richiedere l’intervento dei poliziotti che sono arrivati velocemente, visto che già si trovavano in zona, impegnati nei servizi di prevenzione e contrasto del crimine diffuso.

La prima è stata fermata a Borgo Bovio, dopo che aveva oltrepassato le casse senza pagare la merce che aveva nella borsa: prodotti per le punture delle zanzare e lamette per oltre 150 euro. Ad aspettarla fuori dal negozio, un uomo che è fuggito all’arrivo della Volante.

L’altra, giovanissima, aveva tentato di uscire da un negozio di corso Tacito con, nascoste nello zaino, 16 confezioni di calze per un totale di 72, 57 euro. Entrambe incensurate e da poco in Italia, sono state denunciate per taccheggio.

Una terza donna, una cittadina cubana di 54 anni, fermata in centro dalla Volante per un normale controllo, è risultata inottemperante ad una precedente espulsione proprio della questura di Terni: è stata denunciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento