Gioielli, vestiti e biciclette: rubava di tutto, preso l’Arsenio Lupin della Conca

Blitz di carabinieri e polizia, finisce in manette un 37enne ternano accusato di avere messo a segno decine di furti da gennaio ad oggi

L’Arsenio Lupin della Conca ha trentasette anni. Ha iniziato ad appassionarsi ai furti lo scorso mese di gennaio. Rubando di tutto: biciclette, sia da uomo che da donna, entrando nelle case per infilare nel bottino gioielli e oggetti di valore, svaligiando negozi di abbigliamento di Terni. Non disdegnava nemmeno gli scippi o la ricettazione di carte di credito.

Insomma, un bel curriculum criminale che si aggiunge ad una serie di altri reati per cui l’uomo ternano era già noto alle forze dell’ordine.

I riscontri e le prove raccolte nelle ultime settimane hanno però portato ad una accelerazione delle indagini nei suoi confronti nel pomeriggio di ieri quando, in un blitz congiunto, carabinieri e polizia gli hanno stretto le manette ai polsi.

Su ordine della magistratura, l’uomo è stato dunque tratto in arresto e trasferito presso il carcere perugino di Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

Torna su
TerniToday è in caricamento