Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Sicurezza a Terni: commessi nove furti al giorno ma il ladro viene scoperto solo in cinque casi su cento

Il dossier dell’Università degli studi di Perugia: maglie della giustizia più strette contro i reati connessi alle sostanze stupefacenti, estorsioni, usura e truffe informatiche. Tutti i dettagli

Caccia al ladro. Che però quasi sempre riesce a svignarsela. Più “facile” incastrare rapinatori e spacciatori, mentre i criminali che si danno da fare tra truffe informatiche, estorsioni ed usura restano un mare ancora in larga parte da scoprire.

L’Università degli studi di Perugia ha aggiornato il dossier sulla sicurezza in Umbria nell’ambito del protocollo di collaborazione stretto con la Regione con l’obiettivo di fornire a Palazzo Donini uno strumento attraverso il quale programmare una serie di azioni volte al potenziamento della sicurezza urbana.

I dati - elaborati da Stefano Anastasìa e Lorenzo Fanoli del dipartimento di giurisprudenza – sono stati pubblicati lo scorso mese di giugno e fanno riferimento al 2019. Non tengono conto dunque di ciò che è cambiato nell’anno della pandemia ma, allo stesso modo, confermano un trend che sembra essere costante negli ultimi anni.

In questo periodo, in Umbria sono stati denunciati 14.001 furti, di cui 10.729 a Perugia e 3.272 a Terni (appena meno di 9 furti ogni giorno). Le rapine denunciate sono state invece 217 (183 a Perugia e 34 a Terni). Le estorsioni 104 (76 nel Perugino e 28 nel Ternano). Molto elevato il numero di truffe e frodi informatiche: 3.296 di cui 2.516 nel Perugino e 780 nel Ternano. Le denunce per reati connessi alle sostanze stupefacenti sono state 442, 282 nel Perugino e 160 nel Ternano.

E dunque, per quanto riguarda la percentuale di delitti di cui si è scoperto l’autore, i dati dicono: 5,2% dei furti, 34,4% delle rapine, 13,7% delle truffe/frodi informatiche, 88,6% di reati connessi agli stupefacenti.

Infatti, in quegli stessi dodici mesi ci sono state 1.418 denunce per furto, 380 per danneggiamento, 1.038 per truffe e frodi informatiche, 895 per minacce, 214 per rapine, 1.005 per stupefacenti, 465 per ricettazione, riciclaggio, estorsione e usura, 7.654 per altro (12.979 totale).

Cifre che si abbassano considerevolmente se si va ad analizzare ciò che accade nelle aule di giustizia e che, inevitabilmente, si riferisce a crimini che sono stati commessi molto prima di finire di fronte al giudice. A livello regionale, le condanne (dati 2017) sono state: 265 per furto, 114 per rapina, 22 per estorsione, 2 per usura, 427 per stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza a Terni: commessi nove furti al giorno ma il ladro viene scoperto solo in cinque casi su cento

TerniToday è in caricamento