"Guadagno di più vendendo i botti di Capodanno che la droga". Arrestato

Nei guai un 39enne trovato con un coltello, ma anche con stupefacenti e un elevato quantitativo di artifici pirotecnici. L'uomo ha dichiarato alla polizia che in questo periodo si guadagna di più vendendo i fuochi di artificio che la droga

La settimana scorsa, la Polizia di Stato ternana, mentre effettuava l’attività di controllo del territorio, con servizi potenziati per il periodo delle festività natalizie, ha fermato un’autovettura e durante i controlli di rito, il conducente – un italiano di 39 anni, residente a Terni, con precedenti reati in materia di stupefacenti - è stato trovato in possesso di un coltello.

            La perquisizione è stata estesa alla sua abitazione e lì, gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile hanno trovato, sotto una plafoniera, un controsoffitto dove erano stati nascosti circa 1 etto e mezzo di droga, tra hashish, marijuana e cocaina, oltre a due bilancini di precisione e tutto il materiale per il confezionamento delle dosi.

            Nel garage, invece, è stato trovato un ingente quantitativo di artifici e manufatti pirotecnici illegali e alla domanda degli agenti sul motivo del possesso, l’uomo ha risposto che in questo periodo si guadagna di più con la vendita di quei prodotti, piuttosto che con gli stupefacenti.

            E’ stato arrestato per spaccio e detenzione di droga e denunciato per porto di armi o di oggetti atti ad offendere e per fabbricazione o commercio di materie esplodenti.

            Nella direttissima è stato disposo l’obbligo di firma davanti all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento