Otricoli, il grande incendio: venti ettari di bosco in fiamme in quattro giorni di fuoco, caccia ai roghi nascosti

Vigili del fuoco ancora al lavoro: massima attenzione ai focolai che potrebbero far riprendere le fiamme, in azione anche i canadair. Le indagini dei carabinieri forestali per risalire alle cause

Quattro giorni di fuoco, il grande incendio che da martedì imperversa tra Poggio di Otricoli e Calvi dell’Umbria viene tenuto sotto costante controllo da parte dei vigili del fuoco del comando provinciale di Terni con l’ausilio dei colleghi del distaccamento di Amelia. Si alternano una o due squadre soprattutto per dare la caccia ai roghi nascosti che potrebbero restituire vigore alle fiamme e far ripartire il fuoco che fino ad ora ha interessato una superficie di almeno 20 ettari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fiamme sono al momento circoscritte ma il rischio di una ripresa è concreto perché la zona è fortemente esposta alle correnti e dunque il vento – assieme al caldo intenso di questi giorni - potrebbe soffiare sui ceppi ancora ardenti e rianimare le fiamme.

L’attività di osservazione dei vigili del fuoco si concentra soprattutto nelle ore serali: col favore del buio è infatti più semplice individuare eventuali focolai che poi vengono indicati ai canadair che, quando disponibili, intervengono garantendo una azione più efficace data anche la particolare conformazione della zona.

Mentre i vigili del fuoco lavorano per domare le fiamme, i carabinieri forestali stanno indagando a caccia di eventuali cause. Al momento non sarebbero emersi elementi particolari o comunque tali da far protendere verso una ipotesi dolosa dell’incendio. Le indagini però proseguono: la zona è molto estesa e altrettanto impervia e dunque recuperare tracce risulta difficile quasi come spegnere gli ultimi focolai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

  • Referendum, un plebiscito per il “sì”: i risultati definitivi comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento