menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade di sangue, schianto sulla Flaminia: muore Tarquinio Amati

L’imprenditore ternano, 70 anni, stava andando verso Spoleto: fatale l’impatto con un autoarticolato. Inutili i soccorsi

È Tarquinio Amati la vittima del grave incidente stradale che si è verificato questa mattina intorno alle 10.30 lungo la Flaminia, tra Terni e Spoleto.

Settant’anni, stimato imprenditore nel settore delle pompe funebri e titolare dell’omonimo negozio invia Galvani a Terni, l’uomo stava percorrendo la strada in direzione Spoleto quando, a bordo della sua Land Rover, si è schiantato contro un autoarticolato che procedeva in direzione opposta.

L’impatto frontale si è verificato al bivio di Cecalocco e Battiferro. Inutili i soccorsi: sul posto polizia stradale, vigili del fuoco e medici del 118 che però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Amati.

Secondo una prima ricostruzione, Amati avrebbe sbandato e perso il controllo dell’auto, schiantandosi contro il tir. La strada è rimasta chiusa per consentire ai tecnici dell’Anas il ripristino delle condizioni di sicurezza dopo l’incidente.

La notizia della morte dell’imprenditore ha suscitato sgomento e clamore in città.

I funerali sono in programma domenica 7 ottobre nella chiesa di Santa Maria Assunta a Montefranco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento