menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inutili i soccorsi per il giovane senegalese

Inutili i soccorsi per il giovane senegalese

Muore a 31 anni in un incidente con la bici, il ricordo della Caritas

Aveva 31 anni il senegalese ospitato dal 2016 nel Centro di accoglienza di Terni e deceduto a Eboli dove si era recato per festeggiare il permesso di protezione internazionale: "Un esempio di integrazione"

Aveva 31 anni ed era ospite del Centro di accoglienza di Terni il senegalese morto la scorsa settimana ad Eboli in un incidente stradale. Yoro, questo il suo nome, stava percorrendo la strada provinciale tra Eboli e Battibaglia quando è stato tamponato da una Fiat Panda che lo ha scaraventato a terra. Inutili i soccorsi, la violenta botta in testa e le lesioni interne non hanno dato scampo al giovane senegalese che era ospite a Terni dal 2016 nell'ambito dei progetti Sprar e che si era recato a Eboli per festeggiare il permesso di protezione internazionale che aveva appena ottenuto. 

"Un ragazzo cordiale e volenteroso", ricordano la Caritas Diocesana Terni Narni Amelia e l’associazione di Volontariato San Martino. "Dopo essere uscito dal progetto Sprar a Terni - proseguono - era divenuto un esempio d'integrazione: studio, lavoro come agricoltore, amore per il nostro Paese e sincera amicizia con tante persone, ricambiata con affetto da tutti, un punto di riferimento per altri ragazzi più giovani. Aveva frequentato un corso di formazione in orticoltura con interesse e volontà e si arrangiava con i piccoli lavori saltuari che riusciva a trovare, riuscendo a stringere anche relazioni di amicizia e di reciproca fiducia con chi gli offriva aiuto. Inoltre, si rendeva utile a svolgere attività di volontariato all’interno dell’associazione che lo ospitava, era sempre disponibile verso il prossimo. Vogliamo ricordarlo con il sorriso con il quale aveva affrontato tutte le difficoltà, sperando che il suo sorriso e la sua speranza illumini il nostro cammino e sia di esempio agli immigrati  che sono e vengono nel nostro Paese". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento