rotate-mobile
Cronaca

Dai colpi alle indagini dei carabinieri, ecco come è stata scoperta la “banda dei bar”

Un tentato furto a Terni e un blitz ad Arrone poi l’incidente con la macchina presa a noleggio e infine le denunce: tre persone nei guai, i dettagli

“Determinante è stato il senso civico del cliente del bar, che non aveva esitato a frapporsi con la propria autovettura lungo la via di fuga dei tre malfattori, consentendo il tempestivo e risolutivo intervento dei carabinieri”.

Lo scrivono i militari del comando provinciale di Terni nella nota con cui spiegano nel dettaglio l’attività investigativa che ha permesso di individuare e denunciare tre persone, ritenute responsabili di un tentato far ai danni di un bar di Terni e di un colpo – finito col “botto” – ad un altro esercizio di Arrone. Uno dei componenti della “banda dei bar” era stato individuato subito – era la notte fra il 17 e il 18 settembre del 2023 – mentre i suoi due presunti complici sono stati rintracciati dai carabinieri della sezione operativa del nucleo radiomobile di Terni, con il coordinamento della procura della Repubblica. Si tratta di un 34enne di origini rumene e di un 21enne dominicano, accusati di furto aggravato e tentato furto in concorso.

La “batteria” entra in azione nella notte di metà settembre dell’anno scorso. Prima a Terni, ma senza riuscire vista la presenza di un sistema antintrusione, e poi ad Arrone. In questo caso, il colpo va a buon fine e nel bottino ci sono oltre mille euro di tabacchi. Fuggendo però, i tre incontrano sulla loro strada un cliente del bar, che si mette di traverso con la propria vettura e sbarra la strada ai ladri. Lo schianto è violento, la vettura dei tre è inutilizzabile e i ladri cercano di fuggire a piedi.

Nel frattempo, però, sul luogo dell’incidente arrivano i carabinieri e cominciano le indagini. Uno di loro viene rintracciato subito mentre cammina per strada: si tratta un 37ene di origini meridionali ma da tempo residente in zona. Al nome degli altri due si arriva con l’attività investigativa fatta di immagini della videosorveglianza, tabulati telefonici e testimonianze: tutti elementi finiti nella denuncia a carico degli ultimi due ladri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai colpi alle indagini dei carabinieri, ecco come è stata scoperta la “banda dei bar”

TerniToday è in caricamento