Infortunio sul lavoro in provincia di Terni, amputata una mano ad un operaio

L'incidente si è verificato nel primo pomeriggio all'interno dello stabilimento della Fornaci Briziarelli di Dunarobba, immediati i soccorsi ed il trasporto all'ospedale di Terni

croce rossa italiana

Torna in auge l’annosa questione relativa agli incidenti sul lavoro. L’episodio è avvenuto all’interno della Fornaci Briziarelli di Dunarobba, nel primo pomeriggio odierno. Un operaio residente in provincia di Perugia, mentre stava prestando la propria manodopera, sarebbe rimasto incastrato con un braccio all’interno di un macchinario. Le cause sono da accertare: il dipendente immediatamente soccorso, successivamente trasportato all’ospedale Santa Maria di Terni, è stato sottoposto ad intervento chirurgico urgente subendo l’amputazione della mano sinistra. Sul posto sono accorsi i carabinieri ed il personale Usl Umbria 2, per accertare la dinamica dell’accaduto e procedere ai rilievi del caso

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cisl Terni-Orvieto dopo l'infortunio capitato all'operaio

A seguito di ciò che è avvenuto nella giornata odierna, il coordinatore dell'area sindacale territoriale Cisl Terni-Orvieto Angelo Manzotti ha dichiarato: “Quanto accaduto all'azienda Fornaci Briziarelli Marsciano Spa, oggi, presso lo stabilimento di Dunaroba riporta un'altra volta l'attenzione sulla questione sicurezza. Di sicurezza non si dovrebbe parlare solo quando si verificano infortuni ma dovrebbe essere alla base dell'azione quotidiana tramite lo strumento della formazione. Per questo diventa strategico il ruolo degli enti bilaterali, che deve essere rafforzato ed attuato immediatamente in tutta la filiera delle costruzioni, quindi anche nel settore del laterizio. Ogni infortunio che si verifica è una sconfitta delle parti sociali"- sottolinea Manzotti. "Alla fine di ogni turno, le Rsu in accordo con le proprie organizzazioni sindacali di categoria - ha affermato Enrico Borri della Filca Cisl Umbria - hanno deciso di indire due ore di sciopero per dare un primo grande segnale per la questione sicurezza. Quanto prima si terrà un'assemblea dei lavoratori per decidere possibili azioni”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento