rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Litiga con il fidanzato e ha paura che lui la lasci: si ferisce da sola con una lametta e racconta di essere stata violentata

La ragazza è stata denunciata per procurato allarme e simulazione di reato dai carabinieri di Castel del Piano a Perugia

Litiga con il fidanzato e teme che lui la voglia lasciare. Così si ferisce da sola con una lametta e si inventa di essere stata violentata da un “tassista abusivo”. I carabinieri di Castel del Piano, a Perugia, hanno denunciato per procurato allarme e simulazione di reato una ragazza poco più che ventenne.

La ragazza ha raccontato al personale sanitario del pronto soccorso dell’ospedale di Perugia di essere stata vittima di violenza sessuale da parte di un non meglio specificato “tassista abusivo” contattato nel primo pomeriggio per farsi portare in ospedale. La ginecologa del Santa Maria della Misericordia di Perugia allerta subito i carabinieri. I militari vanno in ospedale e la ragazza ripete la stessa storia.

Ma qualcosa non torna. Per i carabinieri nel racconto ci sono “diversi aspetti non chiari se non addirittura palesemente contradditori”. Alla fine, messa alle strette, la ragazza confessa: si è inventata tutto e si è ferita da sola al volto e alle mani con una lametta. Tutto per paura che il fidanzato, in seguito al litigio, potesse troncare la relazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con il fidanzato e ha paura che lui la lasci: si ferisce da sola con una lametta e racconta di essere stata violentata

TerniToday è in caricamento