Banda del bancomat di nuovo in azione: colpo a San Gemini, è caccia al ladro

Dopo il tentativo fallito ad Arrone, i malviventi stavolta riescono nell’impresa. Tracce di sangue vicino alla banca, indagano i carabinieri

Stavolta al botto è seguito il bottino. Dopo il tentato furto alle Casse dell’Umbria di Arrone di un paio di giorni fa, la notte scorsa la banda del bancomat è tornata a colpire alla filiale di Intesa San paolo di San Gemini tra piazza San Francesco e via Tuderte.

Le modalità operative fanno pensare che la gang possa essere la stessa di Arrone, con elementi simili anche al tentato colpo che il 9 dicembre scorso aveva preso di mira lo sportello Atm delle Poste, sempre a San Gemini.

I banditi hanno fatto esplodere il bancomat, stavolta azzeccando la miscela esplosiva che ha permesso di far saltare anche la cassaforte in cui sono contenuti i soldi. Altro elemento comune, una vetrata della banca fatta a pezzi – con una mazza o un piccone – come ad Arrone, forse per arraffare qualche banconota finita dietro la porta a vetri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagano i carabinieri che poco distante dalla banca hanno trovato dei fazzoletti sporchi di sangue: non è escluso che qualcuno dei malviventi si sia ferito durante l’esplosione e che abbia così cercato di tamponare il sangue. Al vaglio degli inquirenti le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona che potrebbero fornire altri elementi per le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento