Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Ladro di biciclette, ma anche sfortunato: sfreccia fra i palazzi su una costosissima due ruote, visto e preso dalla polizia

Agli arresti domiciliari per furto, non ha resistito alla tentazione ed ha preso il mezzo dal valore di oltre 5mila euro. Ma è stato notato dagli agenti della questura di Terni: in casa aveva anche un’altra bici rubata

La fortuna aiuta gli audaci. La sfortuna si accanisce sui ladri di biciclette. L’ultimo fermato in ordine di tempo è stato visto nonostante avesse scelto un caldissimo pomeriggio di qualche giorno fa per farsi un giro “vietato” su una costosissima due ruote. Ma ad incrociarlo è stato un agente della polizia di Terni che lo ha riconosciuto come pluripregiudicato e non ha potuto fare a meno di notare che stava pedalando sopra oltre cinquemila euro di valore.

Nonostante fosse agli arresti domiciliari, l’uomo – ternano di 53 anni – non ha resistito alla tentazione: è salito in sella sulla bici ultimo modello, in fibra di carbonio e, confidando nel caldo asfissiante del pomeriggio, ha sperato che a quell’ora in giro non ci fosse nessuno.

Peccato che anche una pattuglia della questura stesse passando per le vie del quartiere – alla prima periferia della città – e che a bordo dell’auto ci fosse un poliziotto che svolge attività agonistica come ciclista e quando, insieme al collega della sezione antidroga della squadra mobile lo ha visto sfrecciare tra i palazzi, non ha potuto non notare la costosissima bicicletta di ultimo modello, e riconoscendolo, in quanto pluripregiudicato per spaccio e per reati contro il patrimonio e disoccupato, è scattato l’inseguimento.

Il ladro ha tentato la fuga infilandosi con la bici nei vicoli stretti e passando per un piccolo cancello pedonale, ma alla fine uno degli agenti è sceso dall’auto e, a piedi, è riuscito a bloccarlo.

IMG-20210803-WA0014-2Nella successiva perquisizione domiciliare, oltre a 20 grammi di hashish, è stata rinvenuta una seconda bicicletta, anche questa molto costosa, e l’uomo non ha potuto fare altro che ammettere di essere l’autore dei furti.

Il ternano è stato denunciato ed è stata ripristinata la misura degli arresti domiciliari; le biciclette sono state restituite ai proprietari che avevano sporto regolare denuncia, che, contentissimi, hanno ringraziato la polizia di Stato di Terni.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro di biciclette, ma anche sfortunato: sfreccia fra i palazzi su una costosissima due ruote, visto e preso dalla polizia

TerniToday è in caricamento