menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legionella nei campioni dell’acqua, chiuso agriturismo

Indagine di Usl e Arpa, individuato il batterio nelle condutture della struttura: scatta l’ordinanza del Comune di Narni. Possibili ulteriori analisi anche sugli ospiti

“Contaminazione da legionella”. Con questa motivazione il sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, ha emesso un’ordinanza con la quale si dispone la chiusura di un agriturismo nelle campagne della città del Gattamelata.

La presenza del batterio è stata individuata a seguito di una indagine avviata dalla Usl 2 del Ternano e sulla scorta delle analisi su alcuni campioni di acqua effettuate da Arpa Umbria.   

La contaminazione determina la “non abitabilità” della struttura “in quanto l’impianto idrico non può essere utilizzato perché contaminato e, comunque, privo del giudizio di potabilità dall’Usl Umbria 2", così come specificato nel documento. A “tutela della salute pubblica” è stato dunque predisposto un “provvedimento per vietare l’abitabilità della struttura fino a quando non saranno ripristinate le condizioni di potabilità dell’impianto idrico a servizio della struttura”.

In particolare, l’ordinanza prevede che venga effettuato un intervento di bonifica “per la prevenzione ed il controllo della legionellosi” oltre all’allacciamento “dell’insediamento al pubblico acquedotto” o, in alternativa, venga acquisito il “giudizio di potabilità dell’acqua del pozzo rilasciato dalla Usl Umbria 2”.

Probabile che vengano poi disposte ulteriori analisi per verificare che la contaminazione non abbia interessato anche eventuali ospiti della struttura e che non esistano nelle vicinanze altre falde “toccate” dal batterio della legionella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento