Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

“Dammi i soldi o ti ammazzo”, minaccia la madre con un coltello per comprarsi da bere

Quarantaquattrenne arrestato dai carabinieri di Terni, la donna è stata costretta a rinchiudersi in camera per sfuggire alla furia dell’uomo. Un anno di molestie al telefono: nei guai

“Dammi i soldi o ti ammazzo”: chiusa in camera ha allertato i carabinieri, raccontando che il figlio la stava minacciando con un grosso coltello e un seghetto.

Protagonista della vicenda è una donna ternana di 65 anni, vedova. Che ieri pomeriggio ha subito l’aggressione e le minacce da parte del figlio, classe ’77 con qualche precedente penale. In casa – dove vivono entrambi – l’uomo ha cominciato con le sue insistenti richieste: voleva i soldi, il libretto postale e il telefono cellulare della madre per comprarsi da bere. E di fronte al rifiuto della donna, ha cominciato a brandire il coltello e il seghetto, costringendo la donna a rinchiudersi nella camera da letto.

Immediato l’intervento dei carabinieri della sezione radiomobile che lo hanno bloccato e poi tratto in arresto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. L’uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di vocabolo Sabbione.

Ieri mattina, invece, intorno alle 11 i militari del nucleo investigativo al termine di una attività di indagine, hanno eseguito una misura di “divieto di avvicinamento alla persona offesa” emessa per il reato di atti persecutori dal gip del tribunale di Terni a carico di una donna, ternana di 49 anni, risultata essere l’autrice di numerosi episodi di molestie telefoniche, minacce, offese ed ingiurie che si sarebbero verificate dal maggio 2020 allo stesso mese del 2021 nei confronti di un uomo, coetaneo, anche lui di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dammi i soldi o ti ammazzo”, minaccia la madre con un coltello per comprarsi da bere

TerniToday è in caricamento