Cronaca

“Andiamo a dormire a casa di un’amica”, ma poi spariscono: ragazzine rintracciate alla stazione dalla polizia

Le due minorenni sono state riaffidate ai familiari. Il bilancio dei controlli Polfer: denunciato per avere aggredito un capotreno dopo essere stato sorpreso a vendere bibite sul vagone

Settimana impegnativa per gli uomini del compartimento di polizia ferroviaria di Marche, Umbria e Abruzzo. I numeri dell’attività parlano infatti di 4 indagati e 2.441 persone controllate; 2 minori rintracciati, 231 pattuglie impegnate in stazione e 50 a bordo di 103 treni e 8 sanzioni elevate.

Scendendo nel dettaglio dell’attività, a Terni gli agenti della Polfer hanno rintracciato all’interno della stazione e riaffidato ai famigliari due ragazze minorenni, che avevano detto ai genitori di trascorrere la notte a casa di un’amica. Si tratta di due ragazzine di 12 e 13 anni: dopo essere andate a casa di una loro coetanea a Perugia – dove entrambe vivono – si sono allontanate, salendo su un treno a Ponte San Giovanni per poi arrivare a Terni nel pomeriggio di sabato. In città avrebbero trascorso il pomeriggio e la serata. All’alba di domenica, in base ai loro “piani” avrebbero dovuto riprendere il treno e fare ritorno a Perugia. Ma alla stazione ferroviaria di Terni sono state intercettate dagli agenti Polfer che hanno ricostruito la vicenda e allertato i rispettivi genitori.

Denuncia a piede libero da parte della Polfer di Foligno nei confronti di un viaggiatore che ha aggredito un capotreno a bordo di un treno regionale dopo che, quest’ultimo lo aveva invitato a scendere, poiché stava vendendo abusivamente delle vivande.

La polizia ferroviaria di San Benedetto del Tronto ha infine denunciato un cittadino straniero per i reati di procurato allarme e interruzione di pubblico servizio. L’uomo, a bordo di un treno regionale diretto a Pescara, ha chiamato al telefono gli operatori di polizia per denunciare un viaggiatore che, a suo dire, stava maneggiando dei coltelli. Quando il treno è giunto nella stazione sanbenedettese, la Polfer, in collaborazione con i colleghi del commissariato di polizia ha constatato l’infondatezza della segnalazione e, di conseguenza, ha proceduto nei confronti dell’extracomunitario.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Andiamo a dormire a casa di un’amica”, ma poi spariscono: ragazzine rintracciate alla stazione dalla polizia

TerniToday è in caricamento