rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Movida e controlli a tappeto del servizio interforze durante il week end: “Una sanzione anche per spettacolo non autorizzato”

Il Movimento cinque stelle ha presentato una richiesta di accesso agli atti: i dati forniti per il periodo compreso tra maggio e giugno dell’anno in corso

Una richiesta di accesso agli atti che fa seguito a delle segnalazioni ricevute da parte di titolari e gestori dei locali che caratterizzano la cosiddetta ‘movida’ cittadina. I consiglieri del Movimento cinque stelle hanno ricevuto il documento, inviato dall’ufficio preposto, all’interno del quale vengono evidenziate le singole violazioni, ragguagliandole tra il periodo compreso tra maggio-giugno dell’anno in corso e quello dell’anno precedente.

Anche nel corso dell’ultimo weekend, e più nello specifico nella serata tra sabato 30 e domenica 31 luglio, il servizio interforze ha monitorato le vie più frequentate del centro storico, attraverso una serie di controlli effettuati a piedi. Sollecitata sul tema, a seguito di un precedente intervento dei consiglieri pentastellati, l’assessore Giovanna Scarcia aveva precisato alla nostra redazione, nelle scorse settimane: “Non possiamo restare sordi alle continue richieste di controllo da parte dei cittadini, che troppo spesso sollecitano interventi. Il perimetro delle regole - del resto - in un contesto come quello della movida ternana, ad altissima densità di licenze, è l'unico in cui si può garantire il giusto equilibrio tra interessi contrapposti e, quindi, una civile convivenza tra residenti e locali”.

Andando dunque a verificare i dati, estratti dall’accesso agli atti, è possibile constatare come siano state ripartite le 30 violazioni, sui 121 controlli effettuati ed afferenti al periodo compreso tra maggio e giugno dell’anno in corso: una sanzione per somministrazione abusiva; nove per occupazione di suolo pubblico abusive/o eccedenti quanto autorizzato; otto per occupazione abusiva operatori commerciali su area pubblica; quattro per assenza valutazione impatto acustico; una rispettivamente per strutture ricettive abusive; spettacoli non autorizzati; abusiva manipolazione di alimenti. Infine cinque per mancato rispetto dell’orario della diffusione della musica.

Su 200 esercizi commerciali/pubblici esercizi controllati, nel medesimo periodo del 2021, sono state inflitte 3 sanzioni rispettivamente per occupazione abusiva di suolo pubblico, somministrazione abusiva e mancato rispetto dell’orario per la diffusione della musica. I prossimi weekend, come ormai consuetudine, vedranno il minimo stagionale di presenti, lungo le vie della ‘movida’, poiché la maggior parte dei ternani opteranno per le località di villeggiatura. A partire dal fine settimana compreso tra sabato 20 e domenica 21 il centro si ripopolerà anche in previsione dell’esordio stagionale della Ternana, allo stadio Liberati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida e controlli a tappeto del servizio interforze durante il week end: “Una sanzione anche per spettacolo non autorizzato”

TerniToday è in caricamento