Cronaca Centro

Movida violenta, centro storico “vietato” per un anno: rischiano multe fino a 20mila euro e due anni di cella

Emessi tre divieti d’accesso al centro storico di Terni dalla polizia di Terni nei confronti delle persone fermate la scorsa settimana. Continuano i controlli a tappeto

Movida “vietata” per un anno. Tre persone, sono state raggiunte dal divieto d’accesso alle aeree urbane dopo essere state fermate durante i controlli del fine settimana del 19 settembre. La decisione arriva al termine di una settimana di accertamenti da parte della divisione anticrimine della questura di Terni.

Il provvedimento, firmato dal questore di Terni, Bruno Failla, della durata di un anno, riguarda la donna di 28 anni, cittadina italiana di origini colombiane, che aveva dato in escandescenze, colpendo a calci e a morsi l’addetto alla sicurezza del locale che l’aveva invitata alla calma. Stessa misura è stata adottata nei confronti di una coppia di giovani ternani, protagonisti di una lite nel corso della quale erano sputati anche i coltelli e che avevano tentato di fuggire ad un controllo dei carabinieri.

I tre per il prossimo anno potranno soltanto transitare lungo le vie del centro storico cittadino, le cosiddette “vie della movida”: in caso dovessero intrattenersi o sostare, rischiano una multa da 8.000 fino a 20.000 euro e la reclusione da 6 mesi a 2 anni.

I controlli del territorio, disposti dal questore e finalizzati alla verifica del rispetto delle disposizioni contenute nei recenti decreti legge per la prevenzione e il contenimento degli assembramenti e per garantire una sicura e corretta fruizione degli spazi cittadini destinati alla movida, continueranno anche nei prossimi fine settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida violenta, centro storico “vietato” per un anno: rischiano multe fino a 20mila euro e due anni di cella

TerniToday è in caricamento