rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

La droga in casa e il tentativo di evasione: due in carcere, uno ai domiciliari

La decisione del giudice dopo l’arresto dei tre giovani ad opera dei carabinieri del comando di Terni

Convalida dell’arresto, uno in carcere e due agli arresti domiciliari. Questa la decisione del giudice del tribunale di Terni dopo l’operazione dei carabinieri di Terni che ha sgominato un gruppo di spacciatori tra Terni e Narni. Dopo l’ordinanza d’arresto, su richiesta del pubblico ministero Marco Stramaglia, ecco che due dei tre arrestati possono tornare a casa, sottoposti comunque al regime dei domiciliari, mentre il terzo dovrà restare a vocabolo Sabbione. 

In manette tre cittadini albanesi: B.G. di 21 anni, B.K. di 34 e P.P. di 28, in Italia senza fissa dimora ma di cui solo uno era già noto alle forze dell’ordine. Ai controlli in auto a Capitone sono stati trovati in possesso di quasi quattro chilogrammi di marijuana, sigillati in sette buste ermetiche termosaldate che erano state nascoste nel doppiofondo di un borsone. La successiva perquisizione domiciliare, a casa di uno di loro, a Narni, ha permesso di recuperare altri 18 grammi di cocaina, già divisi in 27 dosi, pronte per lo spaccio sulla piazza ternana e narnese, del denaro contante provento dello spaccio, un bilancino elettronico e materiale per il confezionamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga in casa e il tentativo di evasione: due in carcere, uno ai domiciliari

TerniToday è in caricamento