Neonato abbandonato, Cecconi: intensificare la lotta allo spaccio

L'assessore comunale al welfare: sulla vicenda l'ombra della droga. Presidi mobili per fornire supporto ai tossicodipendenti

L'assessore Marco Cecconi

“Su quanto avvenuto di tragico e brutale nel parcheggio dell’Eurospin, ritengo che sia mio dovere dare comunicazione al consiglio comunale di oggi pomeriggio. Si tratta, infatti, di una vicenda che colpisce la sensibilità e il senso civico dell’intera comunità ternana. Stando alle prime risultanze, la tristissima vicenda sembra essere legata agli ambienti della tossicodipendenza".

Così l'assessore comunale al welfare, Marco Cecconi, commenta il dramma del neonato abbandonato nel parchegio dell'Eurospin di Borgo Rivo e anticipa le possibili mosse di Palazzo Spada.

"In attesa degli approfondimenti e dei risultati investigativi, una prima cosa comunque va detta, in quanto elemento che contraddistingue gli indirizzi di questa amministrazione comunale. Nella lotta alle tossicodipendenze, una vera e propria emergenza anche nella nostra città, non si può solo attendere che chi ha problemi in tal senso si rivolga alle strutture del Sert. Occorrono anche dei presidi mobili, con operatori specializzati, che vadano a contattare chi fa uso di sostanze, affinché siano prospettate alternative, percorsi di recupero, affinché ci sia un richiamo ad un’altra vita, decisamente più incentrata sul rispetto della propria persona. I presidi mobili sono uno strumento molto utile anche in un’ottica di mappatura del consumo delle sostanze, in maniera tale da poter fornire indicazioni utili sul fronte della prevenzione e della repressione. Su quest’ultimo aspetto mi auguro che ci sia una condanna sociale e non, netta e determinata, nei confronti dello spaccio della droga che rappresenta uno dei reati più odiosi e vili, in quanto si tratta di smercio di morte che va a colpire e invalidare in particolare le nuove generazioni e i cittadini in via di formazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento