Giorgia “in grado di intendere e volere ma non voleva uccidere il bambino”

Stamattina l'udienza incentrata sulla perizia sulla donna che, lo scorso anno, aveva abbandonato il figlio appena nato fuori da un supermercato causandone la morte

E' stata dichiara “capace di intendere e volere” Giorgia Guglielmi, la donna che, il 2 agosto dello scorso anno, aveva abbandonato il figlio appena nato in una borsa della spesa nel parcheggio dell'Eurospin di Borgo Rivo, causandone la tragica morte dopo ore di tremenda agonia.

Proprio mercoledì mattina lo psichiatra incaricato della perizia sulla 28enne, ha riferito in aula evidenziando come Giorgia – attualmente detenuta nel carcere di Capanne - potrà essere giudicata come qualsiasi altro imputato perché quando ha compiuto il fatto, sapeva esattamente quello che stava facendo. Anche se, sempre secondo il perito, la sua intenzione non era quella di uccidere il piccolo, ma di farlo ritrovare da qualcuno.

L'udienza è fissata per l'8 ottobre. Giorgia Guglielmi è accusata di omicidio volontario aggravato. Tra gli elementi che saranno utilizzati dalla difesa della giovane, anche una situazione di “abbandono sociale” ed una relazione, quella con il compagno, “disfunzionale”, che avrebbero portato la donna a nascondere la gravidanza ed il parto, così come l'intenzione di disfarsi del bambino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento