rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Maratta

Nube di fumo a Maratta, scattano la analisi per il “rischio diossina"

Intervento dei tecnici di Arpa Umbria all’inceneritore Acea: prelevato il filtro del camino per gli accertamenti

Sono in corso accertamenti tecnici da parte di Arpa Umbria a seguito della densa nube di fumo che si è sviluppata ieri pomeriggio, 25 maggio, presso l’inceneritore Acea di Maratta, a Terni.

La colonna densa era visibile a chilometri di distanza ed ha innescato momenti di apprensione e qualche chiamata ai vigili del fuoco, anche a causa dei recenti incendi che hanno interessato la zona. Questa volta però non si è trattato di un incendio: secondo quanto ricostruito, un guasto ad un tubo avrebbe provocato la fuoriuscita di acqua che, venuta a contatto con un’area incandescente, avrebbe poi generato il fumo.

Sul posto gli agenti della polizia locale mentre non è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

I tecnici di Arpa hanno rilevato che “al momento del sopralluogo l’impianto era fermo e non stava bruciando rifiuti”. I tecnici dell’agenzia hanno prelevato un filtro dal camino per le analisi di diossina. Sarà necessario qualche giorno per conoscere gli esiti degli accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nube di fumo a Maratta, scattano la analisi per il “rischio diossina"

TerniToday è in caricamento