rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Omicidio Borgo Bovio, indagini avanti: sentiti altri testimoni

I carabinieri in questi giorni hanno ascoltato una decina di residenti per tentare di ricostruire la scena che ha portato alla morte di Ridha

Sono una decina le persone sentite dai carabinieri per tentare di capire come è morto Ridha. Proseguono le indagini dei carabinieri del comando di Terni, in attesa che anche l'autopsia porti elementi utili agli inquirenti. In questi giorni infatti i militari dell'Arma, coordinati dalla procura della Repubblica, hanno ascoltato le versione di altri residenti che hanno assistito alla scena mortale del 27 novembre scorso. 

Tutte persone che sono state convocate in caserma come persone informate dei fatti: al momento infatti non risultano altri indagati nel faldone sul tavolo degli inquirenti, oltre a quello del 26enne di origine nigeriana finito in carcere a Spoleto. Su questo fronte, il suo legale difensore, l'avvocato Francesco Montalbano Caracci, nei giorni scorsi aveva presentato istanza per chiedere l'attenuazione del carcere per il suo assistito al Tribunale della Libertà. Una istanza che poi era stata revocata dallo stesso avvocato. Al momento quindi si attendono le mosse dell'autorità giudiziaria, con il 26enne che resta in carcere con l'accusa di omicidio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Borgo Bovio, indagini avanti: sentiti altri testimoni

TerniToday è in caricamento