Cronaca

Omicidio di Barbara Corvi, parla Lo Giudice. Ecco l'audio delle dichiarazioni dell'ex marito della donna

"Sono frastornato ma contento di riabbracciare i miei figli". Questa una delle frasi pronunciate nell'audio registrato da Lo Giudice e pubblicato dal massmediologo Klaus Davi

"La giustizia ha fatto e sta facendo il suo corso. Sono frastornato, ma contento di riabbracciare i miei figli". Poche parole, pronunciate con tono solenne e risoluto. A parlare è Roberto Lo Giudice, ex marito di Barbara Corvi, che proprio oggi è stato scarcerato dopo il pronunciamento del tribunale del riesame di Perugia. L'uomo era stato arrestato il 30 marzo scorso con l'accusa di omicidio intenzionale e occulatamento di cadavere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'audio registrato da Lo Giudice è stato pubblicato sulla pagina Facebook del massediologo Klaus Davi che da tempo si sta occupando di "cold case" fra i quali quello relativo alla vicenda di Barbara Corvi. 

È tornato a casa

Lo Giudice è tornato nella sua residenza di Montecampano. L'uomo è barricato in casa con le figlie e la compagna, con le quali ha chiesto di essere lasciato in tranquillità in queste prime ore di libertà.

Fuori dall'abitazione che si affaccia sulla strada principale che conduce al paese, è stato affisso un grande lenzuolo dove si scorge la scritta 'Roberto libero'.

"Questa vicenda ci ha colpito molto a tutti, in particolar modo a me personalmente e ai miei figli tutti. Sono 12 anni che non hanno fatto altro che puntare il dito contro un marito onesto e lavoratore, infangando la mia persona in tutti i modi" ha detto Lo Giudice in una dichiarazione rilasciata a Klaus Davi - che ne ha poi fornito il testo - in qualità di collaboratore di 'Fatti e misfatti'.

"Fatto resta - ha aggiunto - che a me è scomparsa una moglie che ho sempre amato. Non smetterò di chiedere giustizia. Come ben si nota la giustizia ha fatto il suo corso e chiederò con tutte le mie forze che si faccia piena luce su questa vicenda triste che ci ha colpito, senza escludere nessuno. Non sono un assassino, come sono stato dipinto. Non sono un mafioso e non appartengo a nessuna famiglia di 'ndrangheta. Io sono Roberto Lo Giudice, un padre di famiglia, un uomo onesto che ha pagato fino a ieri le tasse, quindi è un mio diritto chiedere giustizia per tutto".

Intanto, i legali di Lo Giudice, proprio in sede di udienza al tribunale del riesame, avrebbero depositato un articolato memoriale che ricostruisce date, fatti e circostanze del giorno della scomparsa della donna e di quelli precedenti e successivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Barbara Corvi, parla Lo Giudice. Ecco l'audio delle dichiarazioni dell'ex marito della donna

TerniToday è in caricamento