Furia e colpi di pistola: condanna confermata per l’omicida di via Galvani

Nell’estate del 2017 uccise in via Galvani un connazionale per “vecchie ruggini”: sedici anni di reclusione per Kujtim Beli

Confermata dalla Corte d’assise d’appello di Perugia la condanna a 16 anni di reclusione nei confronti di Kujtim Beli, il 62enne albanese che la mattina del 18 luglio del 2017 uccise a colpi di pistola il connazionale 49enne Demir Hyseni, sposato e padre di tre figli.

La corte perugina, presieduta da Giancarlo Massei (in aula erano presenti l’avvocato Cristina Rinaldi per i famigliari della vittima e Francesco Mattiangeli, difensore dell’imputato) non ha modificato la sentenza dei giudici di primo grado del tribunale di Terni, accogliendo le richieste avanzate dalla procura generale.

Secondo la ricostruzione giudiziaria, Beli conosceva da tempo la sua vittima e giunse dall’Albania – con tanto di pistola – per regolare vecchie ruggini, che divennero ancora più profonde nel momento in cui Hyseni avrebbe rifiutato di concedere un lavoro allo stesso Beli.

Rifiuto che scatenò l’ira dell’omicida che esplose diversi colpi di pistola sotto casa della vittima, in via Galvani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la sparatoria, Beli tentò di guadagnare la fuga ma venne rintracciato a Bari dai carabinieri di Terni che, in collaborazione coi colleghi pugliesi, riuscirono ad impedire che si imbarcasse su un traghetto diretto in Albania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento