menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presi i “maghi” dei furti nelle auto, si complimentano coi poliziotti: siete stati bravissimi

Uno faceva il palo e l’altro svuotava le auto degli avventori degli autogrill. Fermati dalla polstrada di Orvieto. Avevano un congegno che impediva la chiusura delle portiere delle auto

Uno faceva il palo, controllando che le vittime non si accorgessero di nulla. L’altro, grazia ad un marchingegno che inibisce la chiusura delle portiere delle auto, svuotava le vetture mentre i proprietari facevano la sosta all’autogrill. Per incastrarli, gli agenti della polstrada di Orvieto si sono camuffati. E li ha hanno beccati con le mani nel sacco.

In manette due napoletani di 36 e 47 bloccati e arrestati nell’area di servizio Fabro ovest. Per entrambi (uno era uscito dal carcere a settembre) è di furto aggravato: domani saranno processati per direttissima.

Gli agenti si sono finti benzinaio, avventore della stazione di servizio e automobilista alle prese con alcuni problemi alla vettura. Sotto “copertura” hanno studiato le mosse della copia, analizzato il modus operandi e poi sono passati all’azione.

blocca portiere-2Nella vettura dei due, i poliziotti hanno ritrovato tre orologi, presumibilmente rubati, e una borsa griffata con dentro profumi per il valore di un migliaio di euro, anche questa rubata da una Bmw. Oltre al cellulare all’interno del quale era occultato un telecomando che inibisce la chiusura delle portiere delle auto e grazie al quale potevano fare razzia indisturbati nelle auto in sosta. Fino al blitz della polstrada.

Quando li hanno arrestati, loro stessi hanno detto ai poliziotti: “Siete stati bravissimi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento