menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vigili del fuoco

Vigili del fuoco

Violento temporale su Orvieto, allagamenti e alberi incendiati dai fulmini

Vigili del fuoco e Protezione civile in azione, black out nel centro storico. Il maltempo dei giorni scorsi è costato 20mila euro, chiesto lo stato di emergenza per calamità naturale

Allagamenti nei parcheggi insilati di via Roma e di Campo della Fiera, black out nel centro storico e alberi incendiati dai fulmini a Sugano. E' il frutto di un violento temporale che si è abbattuto sull'Orvietano nel pomeriggio di oggi, pochi minuti di pioggia battente e forte vento che hanno creato disagi sul territorio.

I vigili del fuoco e le squadre della Protezione civile sono dovuti intervenire per gli allagamenti segnalati nei parcheggi del centro storico dove si è registrato un distacco della corrente elettrica che ha interessato, tra gli altri, anche il pozzo di San Patrizio e il palazzo del Popolo. L'acqua è entrata anche al piano terra della scuola Signorelli di piazza Marconi. Un tombino è salto lungo la strada della Stazione che collega lo Scalo al centro storico ed ha letteralmente alzato e divelto un pezzo del manto stradale che è stato ripristinato alla bene e meglio dall'intervento dei carabinieri e della polizia municipale. Nella frazione di Sugano un fulmine ha centrato un albero che si è incendiato ma la fortunatamente la pioggia ha spento immediatamente le fiamme evitando che si potessero propagare intorno. Altri interventi per problemi legati al maltempo, come rami pericolanti, piccoli smottamenti e allagamenti, si sono registrati anche nel resto della provincia. 

Soltanto qualche giorno fa, nella notte tra il 16 e 17 luglio, l'Orvietano era stato colpito da un violento acquazzone che aveva preso di mira in particolare la zona di Porano. Soltanto per quanto riguarda il Comune di Orvieto la stima dei danni è stata calcolata in 20mila euro, cifrà che è stata attinta dal fondo di riserva e finita nel recente assestamento di bilancio approvato giovedì dal consiglio comunale. L'amministrazione comunale ha chiesto alla Regione e al Ministero dell’Ambiente il riconoscimento dello stato di emergenza per calamità naturale.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento