rotate-mobile
Cronaca Orvieto

Prima lo slalom fra le auto in corsa e poi il calcio che sfonda il vetro della volante: denunciato

La notte brava di un trentenne a Orvieto finisce con una denuncia: positivo a droga e alcol, è stato accusato di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato

Gli agenti erano intervenuti perché dei cittadini avevano segnalato una persona che, in stato di forte alterazione, camminava in mezzo alla strada, strillando contro gli automobilisti. E all’arrivo della pattuglia, l’uomo si è rivoltato anche contro i poliziotti e li ha aggrediti distruggendo a calci il finestrino dell’autovettura di servizio.

È quanto accaduto qualche notte fa a due agenti della squadra volante del commissariato di pubblica sicurezza di Orvieto. I poliziotti erano intervenuti a seguito di una richiesta giunta da alcuni automobilisti che, percorrendo una via del quartiere Sferracavallo, avevano segnalato la presenza di un giovane che urlava e girovagava lungo la strada e, mettendo in pericolo sé stesso e gli altri, camminava tra le auto nel tratto a doppio senso di circolazione. Giunti sul posto, visto lo stato di evidente alterazione del giovane, un trentenne di nazionalità albanese residente ad Orvieto, gli agenti gli hanno chiesto se avesse bisogno di un medico o se volesse essere assistito da un familiare per fare ritorno a casa, ma questi ha risposto con insulti e atteggiamenti aggressivi e poi è fuggito scappando in mezzo alla strada tra le auto che stavano transitando in quel momento.

Rincorso e raggiunto, il giovane è stato convinto a salire sulla volante per andare verso il pronto soccorso per essere visitato da un medico. Appena giunti all’esterno del pronto soccorso, prima ancora di scendere dall’auto della polizia, il giovane ha iniziato di nuovo a dare in escandescenze e dall’interno del veicolo ha iniziato a prendere a calci il vetro della portiera con una violenza tale da infrangerlo.

Con grande fatica i poliziotti sono riusciti ad immobilizzare il giovane, lo hanno fatto scendere e lo hanno affidato alle cure dei medici che hanno accertato che il trentenne era sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti.

La notte brava è costata al giovane una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e una per danneggiamento aggravato alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima lo slalom fra le auto in corsa e poi il calcio che sfonda il vetro della volante: denunciato

TerniToday è in caricamento