Orvieto, si fingeva venditore di caldaie. Gli interventi dei carabinieri in città

Fine settimana di controlli del territorio a Orvieto. Deferiti due uomini

Controllo del territorio a tutto campo da parte del comando provinciale di Terni che ha attivato un servizio di controllo a tappeto del territorio. 

Due deferimenti a Orvieto

A conclusione di approfondimenti investigativi, i militari dell'Arma di Orvieto hanno deferito in stato di libertà, per il reato di “tentata truffa”, un italiano originario della provincia di Roma di 46 anni, poiché ritenuto responsabile di aver tentato l’acquisto di alcune caldaie presentandosi, in modo fraudolento, come dipendente di una ditta impiantistica del posto. 

Sempre a Orvieto il personale il personale della radio mobile ha deferito in stato di libertà per il reato di “inottemperanza dell’ordine di allontanamento dal territorio nazionale” un cittadino algerino di 30 anni il quale, a seguito di un controllo alla circolazione stradale, veniva identificato a bordo di un’autovettura condotta da una donna coetanea italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento