Perde un braccio e una gamba dopo l’incidente in moto, scatta la campagna social per aiutare Valeria

La onlus #Vorreiprendereiltreno si occupa della vicenda che vede coinvolta una donna ternana: avrà bisogno di trovare una casa adatta alle sue nuove esigenze

Solidarietà senza confini quella che si sta innescando per Valeria Masala, la cinquantenne ternana che a fine luglio è stata coinvolta in un incidente stradale sulla Foligno-Civitanova e che in conseguenza dello schianto – dove è morto il suo compagno – ha pero un braccio ed una gamba.

Prima una raccolta fondi, poi l’impegno di Auser Terni e dell’associazione I Pagliacci. Oggi arriva anche la campagna social lanciata dalla onlus #Vorreiprendereiltreno.

“Lei è Valeria: una donna attiva, dinamica che in un attimo, causa un incidente in moto (dove ha perso il compagno che la guidava) si ritrova senza una gamba e senza un braccio. E tutto cambia, in un attimo. Si, perché la disabilità può presentarsi nella vita di chiunque di noi, in ogni momento, senza preavviso”.

“Valeria – spiega la onlus in un post pubblicato sulla sua pagina Facebbok - è ancora ricoverata in ospedale ma quando verrà dimessa non potrà tornare nel suo appartamento perché non accessibile alla carrozzina che dovrà utilizzare per i primi tempi, fino a quando non potrà indossare delle protesi. Valeria abita a Terni e con i due figli è alla disperata ricerca di un appartamento idoneo alle sue nuove esigenze”.

La onlus “#Vorreiprendereiltreno” nasce il 31 gennaio 2015 e si pone come obiettivo quello di sensibilizzare alla disabilità, in particolar modo all’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali attraverso progetti concreti sul territorio, ma anche con un’attività mediatica costante ed efficiente sui social network.

Con un linguaggio spesso divertente e ironico, attraverso il suo presidente Iacopo Melio, viene proposta una visione della “diversità” leggera e spontanea, senza perdere di vista la concretezza e la serietà nel proporre idee e soluzioni in materia di accessibilità e inclusione.

#Vorreiprendereiltreno conta 263mila sostenitori, ha realizzato 19 progetti e investito 60mila euro di donazioni.

“Tutti noi di #Vorreiprendereiltreno sappiamo e conosciamo la forza della condivisione e quindi vi chiediamo: aiutiamo, tutti insieme, Valeria? Facciamo in modo che questo post venga condiviso il più possibile in modo che Valeria possa trovare una casa dove poter ricominciare questa sua nuova vita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per contattare Valeria (per gentilezza, solo in caso di proposte concrete): valeriamasala@yahoo.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento