Pericoli a Terni, fatte le strisce pedonali restano i problemi: focus sull'illuminazione

Completata la segnaletica stradale orizzontale sia in via di Vittorio che in viale Villafranca, resta il problema serio dell’illuminazione stradale anche a causa delle foglie che limitano la proiezione della luce in strada

via di Vittorio

Era atteso da anni - soprattutto dai residenti - il restyling di via di Vittorio. Un crocevia di passaggio dove migliaia di autoveicoli transitano lungo tutto il corso della giornata. I lavori, quantomeno per la viabilità, sono stati completati ed ultimata anche la (ri) pitturazione delle strisce pedonali. Particolarmente atteso l’intervento lungo la direttrice tra via Liutprando e Pastrengo, in un incrocio spesso (purtroppo) soggetto ad investimenti. Nonostante l’impianto semaforico che regolamenta la circolazione ci sono stati diversi incidenti, anche a causa di una segnaletica orizzontale quasi completamente cancellata. Una criticità che appartiene al passato dato che, la riqualificazione del manto stradale, è realtà e avvalorata dagli ultimi lavori completati nelle scorse settimane.

pedonali-2

Via Villafranca ed i pericoli

A poche centinaia di metri nell’intersezione con la rotonda di Piazzale Senio è possibile percorrere viale Villafranca. Di recente purtroppo è stato teatro di un tragico evento: un investimento che si è rivelato mortale. Gli interventi anche in questo caso attesi da lungo periodo hanno riguardato la segnaletica orizzontale in un tratto di strada particolarmente sensibile dove centinaia di persone si recano ogni giorno all’interno del centro commerciale. Resta però una problematica nota, oggetto anche di segnalazioni da parte dei residenti ossia la scarsa visibilità. Anche a causa del fogliame presente i lampioni non riescono ad illuminare in modo intenso la strada principale. E’ per questo che la strada rimane a forte pericolo investimenti (soprattutto) ed incidenti stradali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento