rotate-mobile
Cronaca

È l’incubo degli ex datori di lavoro e li minaccia pure con un bastone di legno: in manette

Denunciato alla fine dello scorso anno e arrestato dai carabinieri di Terni nel mese di marzo, ha continuato a perseguitarli ed è tornato in carcere

Domenica pomeriggio si è presentato al ristorante dei suoi ex datori di lavoro con in mano un palo di legno: urla, minacce e paura fino all’intervento di una pattuglia dei carabinieri di Terni. Che lo hanno bloccato e messo in manette.

Protagonista della vicenda è un 26enne di origini bengalesi, che era già stato denunciato alla fine dello scorso anno e, sempre per gli stessi motivi, a marzo era finito in manette. Un incubo per i suoi ex datori di lavoro – una coppia di origini cinesi – che è proseguito nonostante i diversi interventi delle forze dell’ordine.

A febbraio, il giudice per le indagini preliminari – sulla scorta delle denunce presentate dalla coppia cinese – aveva emesso la misura cautelare del divieto di avvicinamento alle persone offese. A marzo era stato arrestato in flagranza di reato e sottoposto all’ulteriore misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

L’ossessione non si è però placata e, nel pomeriggio di domenica, si è presentato nuovamente presso l’attività con i mano un palo di legno col quale ha tentato di colpirli all’interno della macchina dove si erano rifugiati.

Rintracciato dai carabinieri intervenuti, il bengalese è stato arrestato per i reati di violazione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, minaccia e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. Dopo una notte in camera di sicurezza, lunedì mattina si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto: il giudice del tribunale di Terni ha disposto per il bengalese il trasferimento in carcere in stato di custodia cautelare, facendo finalmente tirare un sospiro di sollievo agli ex datori di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È l’incubo degli ex datori di lavoro e li minaccia pure con un bastone di legno: in manette

TerniToday è in caricamento