rotate-mobile
Cronaca Borgo Bovio

Pestato a sangue in mezzo alla strada, c’è un ricercato: la ricostruzione dell’omicidio

La lite per un incidente stradale a Borgo Bovio e poi la rissa: la vittima è un quarantenne, i carabinieri di Terni sulle tracce di un uomo

Quando i carabinieri di Terni sono arrivati sul posto, a terra c’era un uomo senza vita, un ferito e un automobilista. Da qui, è stato possibile rimettere a posto le tessere e cominciare a delineare i contorni del pestaggio che in via Romagna a Borgo Bovio, si è trasformato in omicidio.

Le indagini sono coordinate dal pm Barbara Mazzullo e fino ad ora avrebbero permesso di capire che i fatti sono scaturiti da un investimento. A causarlo un ternano alla guida che avrebbe travolto un nord africano che stava andando in bicicletta. La vittima dello scontro avrebbe cominciato ad avanzare una richiesta di risarcimento all’automobilista, che però non voleva saperne di tirare fuori i soldi. Da qui la lite a cui poi si sarebbero aggiunti il quarantenne poi trovato morto e almeno un’altra persona, che avrebbe preso le parti del ciclista investito e che si sarebbe scagliato con calci e pugni contro il quarantenne invece intervenuto a sostegno dell’automobilista.

La nota dei carabinieri

Nella tarda serata di ieri 27 novembre giungevano, sul numero unico di emergenza 112, numerose richieste di intervento relative ad una lite in atto in via Romagna nei pressi di un distributore di carburanti del posto.

Quando i militari della sezione radiomobile giungevano sul luogo, contemporaneamente ai sanitari del 118, constatavano il decesso dell’uomo sopra indicato e la presenza di altre due persone, di cui una ferita ma in maniera non grave, anch’essa di origine africana.

I primi accertamenti consentivano di appurare che, a seguito di un diverbio verosimilmente scaturito per motivi di circolazione stradale, il ferito ed una terza persona italiana avrebbero avuto un litigio cui, nel breve giro di poco tempo, avrebbero preso parte anche l’uomo deceduto ed altro soggetto al momento ricercato per verificare, in maniera definitiva, le informazioni già in possesso dei carabinieri.

Le indagini, che sono state da subito coordinate dalla procura ternana, non escludono alcuna ipotesi e proseguono al fine di accertare ruoli e responsabilità di tutti i partecipanti alla lite.

C’è dunque un ricercato che potrebbe essere il responsabile del pestaggio. I sospetti potrebbero trovare conferma nella visione dei filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza della zona oltre che dalle testimonianze raccolte dagli investigatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestato a sangue in mezzo alla strada, c’è un ricercato: la ricostruzione dell’omicidio

TerniToday è in caricamento