Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Poliziotto aggredito, l’elogio di Salvini: “Missionari della sicurezza”. Nannini: “Spero di tornare presto in servizio”

Incontro tra il sovrintendente Nannini e il ministro degli Interni a Fermo. Interrogatorio di garanzia per l’accoltellatore dell’agente ternano

 

Solidarietà e complimenti dal ministro degli Interni Matteo Salvini al sovrintendente capo della polizia di Stato, Claudio Nannini, ferito giovedì scorso e poi domenica durante un controllo antidroga e le successive indagini, avviate per risalire all’aggressore. L’incontro è avvenuto a Fermo in occasione della inaugurazione della nuova questura nella cittadina marchigiana. Oltre al vicepremier, all’incontro hanno preso parte anche il capo della Polizia Franco Gabrielli e il questore di Terni, Antonio Messineo, che ha accompagnato il sovrintendente Nanini. Il ministro ed il capo della polizia hanno espresso solidarietà al poliziotto ternano ed anche ad un carabiniere della Compagnia di Fermo, ferito nell’ambito di un’altra colluttazione con un cittadino straniero. “Sono missionari della sicurezza”, ha detto nel suo intervento Salvini, elogiando Nannini, intervenuto nel blitz che ha portato all’arresto del suo aggressore nonostante fosse fuori dal servizio e in malattia. “Spero di tornare presto in servizio”, è stata la risposta dell’agente ternano.

Sul fronte delle indagini, questa mattina il giudice Massimo Zanetti ha tenuto l’interrogatorio di garanzia per la convalida dell’arresto con le accuse di lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale del cittadino straniero nato in Tunisia nel 1999, attualmente irregolare sul territorio nazionale e già segnalato all’autorità giudiziaria per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio, resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini sono condotte dalla squadra mobile di Terni, diretta da Davide Caldarozzi, e coordinate dal pubblico ministero Camilla Coraggio della Procura della Repubblica di Terni.

poliziotto aggredito_salvini-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento