rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca Orvieto

Mezzo pesante ‘impazzito’ sull’autostrada: la polizia di stato evita una possibile strage. Fermato il conducente ubriaco

L’uomo è risultato positivo all’alcol test ben oltre 5 volte lo zero previsto per gli autotrasportatori in servizio, rilevando una misurazione pari a 2,76 g/l

Una possibile strage evitata dagli agenti della polizia di stato, intervenuti nel corso del pomeriggio di ieri – mercoledì 22 marzo – lungo l’autostrada del Sole. Alla sala operativa infatti sono giunte una serie di segnalazioni, da parte di alcuni utenti che indicavano la presenza di un mezzo pesante ‘impazzito’ il quale zigzagava, poco prima dell’uscita di Orvieto. Una volta fermato il veicolo il conducente è stato sottoposto ad accertamenti etilometrici. L’uomo è risultato positivo all’alcol test, rilevando una misurazione pari a 2,76 g/l (per gli automobilisti il massimo consentito è 0,50 g/l). Pertanto è scattato l’immediato ritiro della patente di guida con la conseguente denuncia all’autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti immediatamente allertate, le pattuglie in servizio della polizia stradale di Orvieto si sono messe alla ricerca del veicolo segnalato, rintracciato poco dopo circa dieci chilometri prima dello svincolo autostradale. Riscontrata l’effettiva pericolosità della condotta di guida del conducente gli operatori, prima di procedere ad intimare l’alt, si sono posizionati dietro lo stesso rallentando il traffico e creando una distanza di sicurezza tale che consentisse di procedere al controllo senza rischi per gli automobilisti.

Successivamente, poiché le manovre del mezzo pesante erano altamente rischiose, gli agenti della polstrada, decidevano di fermarlo e, dopo essere riusciti a sorpassarlo nonostante alcune difficoltà rischiando di essere speronati, hanno intimato l’alt al conducente che, dopo alcuni chilometri, si fermava a cavallo tra la corsia di emergenza e quella di marcia. Una volta messa in sicurezza la viabilità, gli operatori hanno chiesto al conducente – straniero - di scendere dal mezzo. Tuttavia proprio in quel frangente, avvedutisi della sua incapacità ad uscire autonomamente dalla cabina, a causa della precaria instabilità, per evitare che cadesse finendo sulla carreggiata dove stavano passando altri veicoli, sono stati costretti a trattenerlo.

I poliziotti si sono resi conto che emanava un fortissimo alito vinoso e che quindi le sue condizioni fisiche erano riconducibili, senza alcun dubbio, ad assunzione di alcolici. Sottoposto ad accertamenti etilometrici, l’uomo è risultato positivo all’alcol test, ben oltre cinque volte lo zero previsto per gli autotrasportatori in servizio, rilevando una misurazione pari a 2,76 g/l (per gli automobilisti il massimo consentito è 0,50 g/l).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo pesante ‘impazzito’ sull’autostrada: la polizia di stato evita una possibile strage. Fermato il conducente ubriaco

TerniToday è in caricamento