Presa la banda dei furti in città, ma è caccia al terzo uomo. Ecco come hanno fatto | VIDEO

Operazione congiunta di carabinieri e polizia, ladri arrestati grazie al sistema d'allarme collegato con lo smartphone della proprietaria di uno degli appartamenti di via Corona

Una notifica sul cellulare, il sistema d’allarme che si attiva e inizia la visione live delle immagini della videosorveglianza dove compaiono tre ladri all’opera, mentre rubano al quarto piano di una palazzina di via Corona a Terni.

Così ieri una signora ha scoperto che stava avvenendo un furto dentro il suo appartamento, grazie a quel sistema dall’allarme collegato con il proprio smartphone che le ha permesso subito di chiamare la polizia e i carabinieri. Sono due gli appartamenti al quarto piano di via Corona coinvolti nel tentato furto, entrambi messi a soqquadro e con le rispettive porte d’ingresso gravemente danneggiate. Ad una prima analisi dei proprietari, sembrerebbe che non sia stato portato via nulla.

Arrestate due delle tre persone coinvolte: sono due uomini napoletani, di 50 e 60 anni, con una lunga lista di precedenti penali. Ma è ancora caccia al terzo uomo.

Ecco come funzionano gli arnesi da scasso utilizzati dai ladri:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono le 11 di mattina quando viene dato l’allarme. Sul posto arrivano due pattuglie del pronto intervento dei Carabinieri di Terni, su richiesta della Centrale Operativa 112. Una volta arrivati, i militari trovano il portone d’ingresso aperto e notano dalle pareti di vetro dell’ascensore tre uomini sospetti. Decidono di aspettarli ma, quando si aprono le porte e chiedono loro spiegazioni, i tre fuggono.

Uno di loro è stato immobilizzato subito: si tratta di un sessantenne campano pluripregiudicato per reati della stessa natura, trovato in possesso di numerosi arnesi da scasso. L’altro invece è stato intercettato a pochi metri dal luogo del tentato furto da un poliziotto fuori servizio che, mentre passeggiava per le vie del centro, si è accorto di una persona che correva coprendosi il volto con uno scalda-collo.

I due hanno trascorso la notte presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale e stamattina sono stati processati per direttissima: gli arresti sono stati convalidati e i due ladri portati al carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento